Come deve esser un recinto perché sia valutato come sicuro: 3 aspetti fondamentali

La sicurezza del cavallo recinto è fondamentale altrimenti il maneggio dove viene messo non è un a struttura valida. Ecco quali sono gli aspetti che definiscono un recinto sciuro da uno che invece non lo è.

Nessun rischio di fuga

L’animale all’intero del recinto no deve poter scappare o fuggire. Per tale motivo, le bande che costituiscono i diversi moduli di un recinto per i cavalli sono larghe. Si tratta di un fattore importante poiché il cavallo nota al larghezza e li percepisce come ostacoli che no può oltrepassare. Il recinto più sciuro è quello che ha un cancello che si apre sia de dentro cha da fuori e si chiude in modo che il cavallo no possa uscire da solo ma sempre accompagnato da un fantino o un operatore del maneggio.

Nessun rischio di ferirsi

Oltre al rischio di fuga, deve esser prevenuto anche il rischio che l’animale di grossa taglia venga ferito da parti del recinto stesso. Un buon prodotto no deve avere spigoli o altri angoli che possono far male all’animale ma tutte le parti devono esser arrotondate. Il materiale con cui il recito viene realizzato non deve spezzarsi ma sol piagarsi in caso di eventi particolari così che non ci siano parti sporgenti che possono rappresentare un pericolo per il cavallo.

Nessun rischio di ingestione

I calvali sono animali che possono usare i denti per sempre le cose e poi va a finire che le ingeriscono pure. Un buon recinto per i cavalli no deve avere parti in legno o altri materiali che possano creare schegge che vengono ingerite dall’animale, magari con conseguenti danni anche gravi. I denti del cavallo devono essere sempre prefetti e perciò non ci sono parti nel recito che possano essere un pericolo per la dentatura, fattore che viene valutato in certi casi. Basti pensare a un cavallo che ingerisce un chiodo che può provocare diversi danni a tutti gli apparati. La sicurezza del cavallo recinto deve riguarda anche questo aspetto importante.